Tutto quello che avresti sempre voluto sapere sui tuoi capi in cotone

Con il giusto trattamento e un po’ di coccole, puoi avere sempre un cotone immacolato e profumato. Vediamo insieme questi 5 consigli da tenere sempre a mente!

1. Scolorimento

Il miglior modo per evitare che i tuoi capi perdano il loro fantastico colore è quello di lavarli in acqua fredda. Se li metti in lavatrice, non dimenticarti i foglietti acchiappacolore.

2. Trattamento macchie

Usa un pretrattante adatto ai colori per rimuovere le macchie in zone specifiche, specialmente quelle esposte al sudore e antitraspiranti (come le ascelle e nella zona del collo). Questo ti permetterà di eliminare anche i cattivi odori.

Hai versato il caffè o il vino?
Se la macchia è fresca, fai scorrere dell’acqua fredda sul retro della stessa per 3-5 minuti. Poi strofina delicatamente la macchia ogni minuto. Se la macchia non va via, ripeti l’operazione per 2 o 3 volte. Per rimuovere macchie secche, strofina una piccola quantità di detersivo sulla parte da smacchiare ancora umida e lascia agire per 5-7 minuti. Dopo, strofina delicatamente con le dita e risciacqua accuratamente con acqua fredda.

In alternativa, potresti utilizzare aceto, succo di limone, acqua ossigenata o varechina adatta ai colori, bicarbonato di sodio, alcool, e addirittura il bianco d’uovo.

3. Asciugato, ristretto o allungato

Il cotone si restringe molto velocemente al primo lavaggio, è risaputo. Fai attenzione all’etichetta e leggi attentamente le istruzioni di lavaggio prima di procedere. Se non sei sicuro sul da farsi, il lavaggio con acqua fredda è sempre l’opzione consigliata.

Evita di asciugare i capi in cotone sulla fune, nel momento in cui li appendi le fibre potrebbero allungarsi.

Se usi l’asciugatrice, non ritirarli quando sono completamente asciutti ma quando sono ancora un pochino bagnati in modo che l’umidità evapori gradualmente.

4. Grinze e ferro da stiro

Il cotone è un tessuto abbastanza resistente, pertanto può essere stirato ad alte temperature senza alcun rischio di bruciarlo o di renderlo lucido.
Per un look ordinato e raffinato, assicurati di stirare il capo su entrambi i lati. Incomincia dalla parte interna, in modo da eliminare già gran parte delle pieghe anche dalla parte esterna.

Se mentre stiri ti rendi conto che è rimasta una macchia sull’indumento, con il calore del ferro potresti fissarla nel tessuto. Il consiglio è quello di evitare di stirare l’area macchiata o di farlo usando un panno umido sopra. Siccome il cotone si stropiccia facilmente, evita di piegare il capo e riponilo nell’armadio appeso a una gruccia, possibilmente spessa e ben delineata, in modo da mantenere una bella forma.

5. Non lasciare che i tuoi capi vengano mangiati

Sì, hai sentito bene! I tuoi indumenti possono essere mangiati da tarme e pesciolini d’argento.
Come la seta e la lana, il cotone è un tessuto naturale e assorbe il sudore e gli oli della pelle, diventando una facile preda di questi piccoli insetti.

Per assicurarti che il tuo capo di cotone preferito sia al sicuro, non lasciare gli indumenti sporchi nella cesta troppo a lungo, ma in cima alla tua biancheria. E ricorda che Lavadì è sempre qui disponibile per aiutarti!

Metti in ordine il tuo guardaroba – avere più spazio tra gli abiti significa diminuire le possibilità che le tarme rovinino più capi alla volta. Passa l’aspirapolvere negli angoli del tuo armadio in modo da eliminare gli insetti che si annidano proprio lì. Se hai della vecchia lana, usala come esca! Appendila tra i tuoi abiti, è il cibo preferito delle tarme. Come ultimo rimedio, anche se un po’ puzzolente, non dimenticare la naftalina!

Adesso che sei ben informato sul cotone, leggiti tutto quello che c’è da sapere sulla lana. Se poi hai progetti più esaltanti per la tua giornata dello stare a fare il bucato, scarica l’app Lavadì, il servizio di lavanderia a domicilio sempre attivo sul tuo smartphone.

Lavanderia a domicilio con app per iPhone Lavanderia a domicilio con app per Android