Asciugamani: consigli utili su come lavarli

Hai passato tutta la vita a lavare male gli asciugamani, ma da adesso tutto cambierà! Tutti noi usiamo gli asciugamani ogni giorno, ecco una serie di consigli per farli durare più a lungo!

Come lavare gli asciugamani da bagno, per le mani e per il viso

Prima di tutto, ogni quanto si dovrebbero lavare gli asciugamani? Ogni volta che asciugate il vostro corpo con un asciugamano, le cellule morte della pelle si trasferiscono nelle fibre favorendo con l’umidità il proliferare di germi. Disgustoso vero? Beh, l’ideale sarebbe lavare gli asciugamani una volta alla settimana, o comunque dopo 3-5 utilizzi.

Il miglior modo per lavare gli asciugamani è ad alte temperature (almeno 60 gradi). Lava quelli bianchi separatamente da quelli colorati per evitare che si scoloriscano o che si macchino. Puoi anche usare la varechina o i prodotti specifici per la pulizia dei capi bianchi, ma ricorda sempre di controllare l’etichetta prima di lavarli! Puoi anche usare l’ammorbidente per rendere i tuoi asciugamani più morbidi e soffici.

Ricorda di togliere gli asciugamani dalla lavatrice subito dopo la fine del ciclo di lavaggio. Se utilizzi l’asciugatrice, per avere una maggiore morbidezza, scegli la temperatura più alta. In alternativa, stendili al sole. Per aiutarti a proteggere le fibre ti consigliamo di asciugarli a macchina per 20 minuti prima di stenderli.

Tieni conto che anche gli asciugamani più soffici sono fatti di un materiale più resistente rispetto ai capi normali, per cui è consigliabile lavare gli asciugamani separatamente dai capi pesanti come jeans o pantaloni, per evitare che i capi più delicati si rovinino.

Una volta che gli asciugamani sono asciutti, conservali inserendo tra un asciugamano e l’altro delle piccole bustine di lavanda essiccata o altre erbe profumate, in questo modo il profumo del pulito ti farà innamorare di loro ogni volta!

Come lavare canovacci e tovagliette

Uno studio dell’Università dell’Arizona ha riscontrato che nell’89% delle tovagliette sono presenti numerosi batteri e che nel 25.6% dei canovacci da cucina si può annidare il batterio E. coli!
Per mantenere nella tua cucina il più alto livello di igiene possibile, dovresti davvero lavare i panni da cucina ogni giorno o, quantomeno, alla fine di ogni giornata. In questo modo eviti di diffondere germi ovunque!
Le tovagliette possono essere lavate tranquillamente in lavatrice. Ovviamente scegli dei detersivi specifici per rimuovere le macchie, in modo tale che risultino sempre come nuove! Per le macchie più difficili, è meglio pretrattarle con lo smacchiatore.
Ricorda che l’asciugatrice potrebbe rovinare le fibre di questi capi, le cuciture o addirittura incollare tra loro le fantasie del tessuto, pertanto ti consigliamo di farli asciugare al sole.

Come lavare gli asciugamani del mare

Chi di voi non vede l’ora di andare in vacanza per godersi una giornata al mare? Prenditi cura dei tuoi morbidi amici e ti faranno compagnia per tante estati al mare o in piscina. Però occhio a come fai la valigia, altrimenti i tuoi vestiti arriveranno a destinazione tutti spiegazzati!

Prima di tutto, assicurati di scuoterli bene il telo da mare prima di lasciare la spiaggia. Inserirli nel cestello della lavatrice con la sabbia potrebbe rovinarla per sempre e romperla. Un’idea? Una volta tornato a casa, passaci sopra l’aspirapolvere in modo da non lasciarne nemmeno un chicco. Un ulteriore consiglio potrebbe essere questo: riempi il lavello di acqua leggermente saponata e tiepida, immergi l’asciugamano e risciacqualo energicamente, creando un vortice. Tutta la sabbia dovrebbe depositarsi sul fondo del lavandino.

Oltre alla sabbia, il tuo asciugamano potrebbe essere sporco di cibo, crema solare, fango ecc. Ricordati che le macchie sono più gestibili quando sono fresche, per cui è meglio sempre trattarle con un pretrattante specifico o con il detersivo. Strofina il capo con l’acqua e ripeti l’operazione finché la macchia non è andata via. Se la macchia è secca o particolarmente difficile, immergi l’asciugamano in acqua saponata per 15-30 minuti e poi lavalo normalmente.
La maggior parte degli asciugamani di cotone possono essere lavati a macchina a 40-60 gradi con il risciacquo a freddo. Se il capo non è 100% cotone o contiene anche altri materiali, è sempre meglio controllare l’etichetta, ovviamente ricordandosi di separare i colori. Puoi asciugarlo a macchina o al sole (attenzione a non esporlo direttamente alla luce per non farlo scolorire), quest’ultima soluzione è molto più economica ed eco-friendly. Per renderlo più morbido puoi scuoterlo prima di stenderlo!

Ma perchè stiamo qui a perder tempo quando c’è il bucato da fare?! Raccogli tutti i tuoi asciugamani da lavare e scarica l’app Lavadì: ci penseremo noi a lavarli e riportarteli freschi di lavanderia!

Lavanderia a domicilio con app per iPhone Lavanderia a domicilio con app per Android