Come dividere il bucato

Bianchi e colorati: come dividerli prima della lavatrice

Bianchi

Il primo step per un bucato perfetto, è separare i capi bianchi – che rischiano di macchiarsi irrimediabilmente – da quelli di ogni altro colore.
I bianchi possono essere lavati anche a temperature piuttosto elevate, soprattutto se si tratta di lenzuola o asciugamani. Puoi arrivare fino a 60° per i tessuti bianchi più resistenti. Fai invece attenzione ai delicati: lana e seta vanno lavati separatamente, a bassa temperatura e con l’apposito programma della lavatrice perchè il tessuto non si rovini e l’indumento non s’infeltrisca.
 

Neri

Dedica una seconda lavatrice soltanto agli indumenti neri, che tendono a scolorire e perciò è meglio trattare separatamente ai capi d’altro colore.
L’ideale per i neri è il lavaggio a freddo.
 

Colori chiari

Sono il rosa, il senape, l’azzurro, il beige e il lilla. Tonalità delicate e tinte pastello richiedono un lavaggio a 40°, se l’indumento è in cotone oppure sintetico. Meglio invece optare per temperature più basse in caso di tessuti delicati.
 

Colori scuri

Blu, antracite, bordeaux e tutti i colori scuri vanno lavati a 30°. Ancora meglio, se il tipo di tessuto lo consente, puoi lavare i tuoi capi scuri a freddo, così eviterai che stingano. Controlla sempre l’etichetta del vestito: lì troverai tutte le informazioni necessarie per scegliere il tipo di lavaggio adeguato a ogni tessuto e colore.
 

Riempi la lavatrice combinando i capi ogni volta che puoi

Non tentare mix azzardati, come lavare i jeans insieme ad una camicetta di seta bianca! Scegli invece i capi che richiedono lo stesso tipo di lavaggio in modo da riempire per bene la lavatrice riducendo così gli sprechi, d’acqua, d’elettricità, di detersivo e anche del tuo tempo.
 

C’è davvero bisogno di separare tutti i capi in base al colore?

Certo dividere il bucato in base al colore è una vera menata. Porta via un sacco di tempo e poi il dubbio è sempre in agguato, e con lui lo spauracchio delle mutande, una volta bianche, tutte tinte d’un rosa slavato.
Quando non hai tempo e la paura di fare un danno è troppa, rivolgiti al servizio di lavanderia a domicilio Lavadì. Puoi prenotare il ritiro quando e dove vuoi tu – anche in ufficio, se ti è più comodo – e ci penseranno i professionisti del bucato a separare i capi e a lavarli nel modo giusto.

Lavanderia a domicilio con app per iPhone Lavanderia a domicilio con app per Android